Trofeo di Punta Stendardo (ma soprattutto il Golfo di Gaeta)

Asso di FioriLa location più bella in cui io abbia mai regatato, anche se a dire il vero non sono molte…

Ma per il momento mi limito agli aspetti agonistici.

Non sta andando benissimo, c’è da dirlo. Durante la prima giornata un paio di errori ci hanno messi dietro a diverse barche, anche in tempo reale. Nella seconda regata della prima giornata, in particolare, è esploso il genoa leggero, che era effettivamente al limite. Per fortuna c’è a bordo il velaio, Antonio Incarbona, che si è riportato la vela a Roma, per farcela trovare riparata la mattina dopo.

Durante la seconda giornata siamo andati meglio. Abbiamo faticato parecchio, cambiando tre vele di prua diverse (Leggero, Medio ed Olimpico) e due Spinnaker, per adeguarci alle condizioni. E vi assicuro che su un 56 piedi non è una banalità, , anche solo per una questione di puro sforzo fisico.

Durante la seconda regata eravamo messi benissimo, dietro le uniche due barche che ci pagano come rating, ma poi il crollo. Nella prima bolina l’olimpico è uscito dalla canaletta, per un metro circa, costringendoci ad una bolina decisamente più larga dell’ottimale. Grazie all’ottima successiva poppa (fatta tutta sul filo degli 8,6 nodi!) abbiamo recuperato due posizioni, sorpassando nuovamente il Farr 40 ed il velocissimo First 45 “erCavaliereNero”. All’issata del medio però il tracollo: salta il golfare del punto di mura del genoa, costringendoci al ritiro. Ora lo stiamo riparando, e contiamo di farci onore nell’unica regata odierna.

8 thoughts on “Trofeo di Punta Stendardo (ma soprattutto il Golfo di Gaeta)”

  1. ti ricambio la visita e mi auguro di poter condividere qualche regata con voi.
    scambiamoci le visite perchè credo troveremo vicendevolmente storie di mare.
    Buon vento
    Carlo

  2. ah ed aggiungo che se dici questo di Gaeta, non sei mai venuta a regatere a Capri. Il Golfo di Napoli è il posto più emozionante in assoluto. e non lo dico perchè sono di Napoli.

  3. Carlo, grazie per i commenti. Ho vissuto un anno a Napoli, e ho avuto una “piccolissima” esperienza in barca (non Capri, ma Ischia e Procida). E comunque senza mai regatare.
    Spero che capiti prima o poi! :)

  4. Ciao! stavo cercando foto su Punta Stendardo e Google mi ha restituito il tuo sito…e sbirciando mi sono accorta di riconoscere Asso di Fiori..e soprattutto che sei il velista amico di Enkeli :-). Ci siamo incrociati sul molo perchè io per quella regata ero con loro..Complimenti per il tuo blog e concordo sul bel campo di regata di Gaeta…situazione simili me le ricordo solo a Caprera…e BuonVento.

  5. Grazie!
    Si …profonda invidia sopratutto perchè è per mare :-)
    Magari si…..per ora vedo solo PC …lavoro …ma il mare chiama!
    S.

Comments are closed.