Mutui casa al 5%

Ciao!

Vuoi un mutuo casa al 5%? Non c’è problema! Non fare come tutte quelle teste di cazzo che pagano le tasse ogni anno! Evadi il fisco, portando i tuoi capitali all’estero. Esatto, in un bel paradiso fiscale. Tanto poi il Ministro Tremonti te li farà rientrare in Italia, e – non è pubblicità – pagando solo il 5%!

Tutto vero siori e siore

Ah, dimenticavo una nota importante: va bene anche se i tuoi proventi sono frutto di attività illecite! Cosa? Chiedi se sono inclusi illeciti come la bancarotta? Ma cerrrrtamente! Non ci facciamo mancare niente!

E non dare retta a quelle Teste di Cazzo ™ dei giornalisti che ci fanno domande impertinenti sulla legittimità di provvedimenti del genere!

Allora, che aspetti? Approfittane subito!

Attenzione: l’offerta è attualmente al vaglio del CdA. Abbiamo fatto di tutto per farla passare, compreso nasconderla dentro un accoratissimo provvedimento anticrisi con qualche postilla a beneficio dei terremotati dell’Aquila. E per assicurarci della riuscita, abbiamo imposto un voto unico.

Attenzione/2: Care giovani coppie che non potete permettervi la casa specie nelle grandi città (che poi sono le uniche dove si trova – ogni tanto – un po’ di lavoro), e che non potete approfittare dell’offerta su citata…..ci dispiace, ma saranno cazzi ancora più amari. Infatti è molto probabile che i fiumi di denaro (lavato, più che pulito) che rientreranno in Italia grazie a questa bella trovata, molto probabilmente verranno investiti nel mattone, mantenendo quindi alto il mercato immobiliare. Abbiate pazienza, ma sono veramente un mucchio di soldi (e di voti).
EDIT: Forse non tutto è perduto. Forse.

Condividi il post sul tuo FriendFeed

5 Responses a “Mutui casa al 5%”

  1. SecondoMe says:

    Sante parole, Eugenio.
    Abitando a Roma vivo in prima persona, *esattamente* la situazione che hai descritto: un mercato bloccato e drogato costantemente dalla presenza di una domanda che soddisfa l’offerta contro ogni buon senso economico.

    Si dirà: “Carissimi, non avete capito nulla. Con il rientro dei capitali esteri verranno in qualche modo recuperati al Fisco dei Grandi Contribuenti, che al momento contribuenti non sono.
    E inoltre, essendo i capitali ormai fuori, meglio spuntarne per le casse dello stato un 5% che il nulla”

    Bene. Ma sono in disaccordo sia per il primo punto che per il secondo.
    A mio avviso il “censimento” degli evasori non si può fare sempre con delle sanatorie, perché, e non lo scopro io, se so che è possibile che di qui a 5 anni ci sarà un’altra sanatoria, non ho altro da fare che prendere una calcolatrice e fare due conti di convenienza economica: da un lato si valuta quanto costa “mascherare” i proventi ed esportarli all’estero e quanto costerà farli rientrare, dall’altro, quanto costa tenerli in Italia e pagarci le tasse.
    E con una pressione fiscale di oltre il 40% i conti facilmente propendono a favore dell’evasione.

    Ecco, penso che con la certezza di una futura sanatoria, l’evasione divenga semplicemente un’opzione di investimento, non un reato.

    E questo ha conseguenze terribili, tra le quali anche, a valle del rientro dei capitali, il drogaggio dei mercati (e quello immobiliare è quello con conseguenze socialmente più drammatiche) con plusvalenze altrimenti inesistenti.

    • Eugenio says:

      E’ imbarazzante.
      Aldilà dell’incoerenza di Tremonti, è imbarazzante il condono. Primo, perché vìola la costituzione. Secondo perché è come dici tu un invito a delinquere.
      Qualche tempo fa un privato cittadino denunciò lo stato perché, avendo pagato dal primo all’ultimo centesimo di tasse, si sentì discriminato rispetto a quelli che avevano avuto un condono fiscale. Non so come gli sia andata a finire…

  2. Roberto Chibbaro says:

    Come dico sempre le sanatorie fanno più male che bene, e in questo caso fanno malissimo. Se i capitali sono all’estero bisogna perseguirli all’estero, e prendere non il 5% ma il 40+ 20 di spese e multe. piu la galera. quindi se uno paga le tasse secondo questa legge è un coglione?

  3. blubbo says:

    io devo capire ancora due cose:
    1) perché fanno lo scudo fiscale nello stesso tempo si pavoneggiano che inaspriranno i controlli fiscali.

    2)tutte le leggi che (millantano) dicono fare per noi non sono retroattive (vedi class action ad esempio) , e questo scudo fiscale si .

    • Eugenio says:

      @blubbo, dai, un po’ ti sei risposto da solo…
      Fanno lo scudo fiscale perchè fa molto comodo, a loro e ai loro amici, poter far rientrare dall’estero capitali magari occultati in maniera illecita.

  • July 21, 2009 at 4:41 pm Eugenio
    che "Teste di Cazzo(tm)"...
  • July 21, 2009 at 4:51 pm Eugenio
    Ok, magari siete tutti coi capitali all'estero o vi frega una fava se coi soldi rubati si comprano a prezzo doppi le case che altrimenti avreste potuto comprare voi. Fortunelli....
  • July 21, 2009 at 6:32 pm RobertoC
    Eh, in pratica la legge dice che siamo dei coglioni...
  • July 21, 2009 at 6:47 pm Eugenio
    In pratica, sì.
  • July 21, 2009 at 6:55 pm teniac
    in pratica, se ci mettiamo nelle testoline dei politici (tsé) in questo momento al potere (ma in fondo, in fondo anche in quelle di chi ci prova, ma non ci riesce) una certa coerenza ce l'ha. I carissimi governanti ragionano così! non è un mistero... possono dare del tdc a chiunque, possono scarrozzare donnine sugli aerei di stato, possono lamentarsi di 290 euro al giorno... io li odio tutti indistintamente. vorrei più giustizia, ma l'unica possibile dovrebbe essere quella divina!

Add a comment on FriendFeed