Gotham City

Bad Weather in Ragusa

Bad Weather in Ragusa

E’ così che mio fratello ha ribattezzato Ragusa.

Latitudine vicina al 36° parallelo, un po’ più a sud di Tunisi, lo sapevate?

Fuori il vento sferza l’ulivo, a momenti sembra quasi che possa abbatterlo. La coltre densa che vedo è di un grigio che a Roma raramente si vede.

Nel caldo di casa mia sorseggio un the, Orange & Cinnamon. Sì, Arancia e Cannella, quando torno a casa pare mi si riaccendano i sensi!.

C’è un fatto innegabile: 20 anni fa l’umidità di questo posto non era lo stesso di oggi. Le dicerie, tutt’altro che infondate, sostengono che dipenda dalla recente costruzione della Diga di Santa Rosalia, che pare abbia modificato in maniera consistente l’umidità dell’ambiente.

Non che manchino le giornate belle, ovviamente, ma quelle brutte sono diventate più brutte. E poi c’è u fatto innegabile: spesso a mare o a Catania c’è il sole, mentre qui (in parte giustificato dal fatto che siamo in collina a 600 metri s.l.m.), è completamente coperto.

Che le giornate belle non manchino è anche documentato dalla trasmissine che il rosso Mengacci sta conducendo (in differita di una settimana esatta) su Rete 4. Trasmettono dalla Piazza del Duomo di Ragusa Ibla. Il Duomo di San Giorgio si staglia, come in quasi tutte le cartoline che lo ritraggono, contro un cielo azzurro, ma di un azzurro che chi vive in pianura difficilmente conosce.

3 thoughts on “Gotham City”

  1. Il mito che ti distruggo è quello della Sicilia soleggiata o quello della “meridionalità” della casa del Commissario? :)
    Sul secondo punto ho poco da raccontarti: quasi nessun sa quanto la sicilia sia “incastrata” nel golfo libico. Al punto che la sua costa sud-orientale (Capo Passero) risulta appunto ben più a sud della capitale della Tunisia.
    A proposito del maltempo, invece…beh, no, non sto distruggendo un mito. Sto solo spiegando che per una combinazione di fattori (l’umidità ed il calore fornito dal relativamente recente Lago di Santa Rosalia, da un lato, e l’orografia dell’altopiano ragusano, dall’altro) si verificano spesso dei fenomeni propri più del golfo caraibico che non delle nostre zone. Ma come deto sono fenomeni temporanei (mezz’ora dopo aver scattato quella foto il cielo era tornato assolutamente azzurro) e soprattutto molto “locali”. Quando mi deciderò a scrivere il “corso di metereologia” lo prenderò come esempio di come si formano le estemporanee burrasche del mediterraneo!

  2. You know! I love that place!
    A capo Passero quando ho fatto il bagno vedevo delle strane sagome chi ondulavano in lontananza…..mettendo a fuoco erano gobbe di cammello.
    Mi raccomando tienimi bene informato perchè io e un mio amico abbiamo intenzione di prenderci una casetta a Marina di Ragusa o Marina di Noto.
    Ciao

Comments are closed.